venerdì 6 gennaio 2012

Durante la pausa....? Nuova serie tv!

Quando ci sono queste stressanti pause, che ti impediscono di continuare le storie a cui ti affezioni le uniche opzioni sono o continuare una vecchia serie che rimane sempre in sospeso (nel mio caso si tratta di Dexter... sono in dietro con le puntate e non la guardo mai se non quando non ho proprio niente niente niente da vedere!) o iniziarne un'altra, ma quest'ultima soluzione è "pericolosa" perchè poi ti ritrovi con duemila serie tv da voler continuare a vedere e durante le settimane in cui la messa in onda è regolare... scapocci! 
Dunque sono estremamente soddisfatta di aver trovato una soluzione innovativa per queste vacanze di natale! Una serie nuova, di pochi episodi (12 per la precisione) che avrà un seguito, ma non nell'immediato futuro... di cosa sto parlando?!?
Di "American Horror Story" ovviamente!




A quanto pare ogni stagione avrà come protagonista una famiglia differente...
La storia racconta della famiglia Harmon composta da madre (Vivien), padre (Ben) e problematica figlia adolescente (Violet), che dopo il tradimento di lui decidono di ritrovarsi e iniziare una nuova vità trasferendosi in quella che sembra la casa dei sogni.


Come il titolo lascia pensare, giustamente, la casa è tutto benchè da sogno, perchè tutte le persone che muoiono all'interno di quella proprietà (e fidatevi se vi dico che sono PARECCHIE!) rimangono intrappolate li'... detto in maniera migliore: la casa è infestata da tutti quei fantasmi del passato, come vecchi proprietari che si sono suicidati o giovani che vengono brutalmente uccise, ai quali vanno ad aggiungersi quelli delle vittime, involontarie o meno, della famiglia Harmon.


Quello che NON farò assolutamente è svelarvi altri dettagli della trama, perchè il bello di questa serie è proprio il susseguirsi di eventi del tutto inaspettati. 


Non ritengo questa serie tv superlativa, nel senso che... ritengo gli autori abbiano concentrato decisamente troppe idee in poco tempo, poco spazio ma sopratutto pochi personaggi.
Può un solo ragazzo fare una strage da vivo, uccidere altra gente da morto e sempre da fantasma stuprare una donna per poi metterla incinta? Può una persona non accorgersi di essere morta (per quanto la scena in cui suddetta persona lo scopre è veramente ben fatta!)? 


Possono morire così tante persone in così pochi episodi? Possono esserci così tante donne incinte in una stessa serie, in uno stesso momento? Una medre può partorire tre figli di cui uno è un serial killer, uno è un mostro (letteralmente) e una è una ragazza down che muore di una morte orribile?
A quanto pare si! E, chi lo avrebbe mai detto?!?


Il filo conduttore dell'intera vicenda è un po' incasinato, anzi forse si può considerare quasi del tutto assente, ma la cosa che mi ha tenuta incollata allo schermo del mio pc sono stati i personaggi stessi che, per quanto "carichi di personalità e passato" sono veramente ben interpretati e ben disegnati. 


La storia della cameriera, Moira, e il fatto che venga vista dagli uomini ancora come una giovane (moooolto provocante) è decisamente avvincente. 
Mentre ho trovato terribilmente frustrante la vicenda della coppia di proprietari gay! (Per quanto il biondo non fosse niente male  :P!!)
Vi consiglio dunque di vedere la serie... che complessivamente è da definire BEN FATTA!
E speriamo che la seconda stagione arrivi in tempo per le prossime vacanze!

1 commento:

Marco Goi (Cannibal Kid) ha detto...

imperdibile!
non tutti gli episodi sono a livelli altissimi, però alcuni sono davvero fenomenali...